mercoledì 22 maggio 2024
- Annuncio -
inizioCiaoQuali sono le principali cause della carenza di vitamina D?

Quali sono le principali cause della carenza di vitamina D?

Lo studio di vitamina D ora è incluso in molti pacchetti preventivi. A volte i risultati mostrano che i suoi livelli sono inferiori all'intervallo raccomandato. In questo articolo, esamineremo le cause principali dei bassi livelli e perché è importante agire. 

Quali livelli di vitamina D3 sono troppo bassi?

Livelli di 50 nmol/L (20 ng/mL) o superiori sono sufficienti per la maggior parte delle persone per la salute delle ossa e la salute generale. Livelli inferiori a 30 nmol/L (12 ng/mL) sono troppo bassi e possono indebolire le ossa e influire sulla salute. Un intervallo compreso tra 12 ng/ml e 20 ng/ml è considerato una carenza da lieve a moderata. Livelli superiori a 125 nmol/L (50 ng/mL) sono troppo alti e possono causare problemi di salute.

Malattie da carenza di vitamina D

La vitamina D è una delle tante vitamine di cui il corpo ha bisogno per una buona salute. Svolge un ruolo cruciale nel mantenere l'equilibrio del calcio nel sangue e nelle ossa e nella costruzione e nel mantenimento delle ossa.

Una persona ha bisogno della vitamina D per assorbire correttamente il calcio e il fosforo nelle ossa e per mantenere i tessuti sani.

Nella carenza cronica e/o grave di vitamina D, il ridotto assorbimento di calcio e fosforo nell'intestino porta a ipocalcemia (bassi livelli di calcio nel sangue). Questo, a sua volta, può causare iperparatiroidismo secondario - ghiandole paratiroidi iperattive che cercano di mantenere livelli normali di calcio nel sangue. 

Sia l'ipocalcemia che l'iperparatiroidismo, se gravi, possono causare sintomi quali debolezza muscolare e crampi, affaticamento e depressione.

Il corpo cerca di bilanciare i livelli di calcio nel sangue attraverso l'iperparatiroidismo secondario e prendendo il calcio dalle ossa. Questo porta ad una demineralizzazione ossea accelerata. Significa che l'osso viene scomposto più velocemente di quanto possa essere ricostruito. Può inoltre portare a osteomalacia (ossa molli) negli adulti e rachitismo nei bambini.

L'osteomalacia e l'osteoporosi aumentano il rischio di fratture ossee. Il rachitismo è uguale all'osteomalacia, ma colpisce solo i bambini. Poiché le ossa del bambino sono ancora in crescita, la demineralizzazione provoca ossa curve o piegate.

Assorbimento di vitamina D - perché si verifica una carenza

Le cause principali della carenza di vitamina D sono dovute a diversi motivi principali:

  • Esposizione solare insufficiente: la vitamina D viene sintetizzata principalmente nel corpo quando la pelle è esposta alla luce solare. L'esposizione limitata alla luce solare, specialmente nelle regioni con bassa intensità di luce solare, può portare a una carenza. Si verifica se una persona trascorre la maggior parte del tempo in ambienti chiusi, indossa abiti che coprono la maggior parte della pelle o utilizza una protezione solare eccessiva. Si trova anche in zone con inverni lunghi.
  • Pigmentazione della pelle più scura: la melanina, il pigmento responsabile del colore della pelle, agisce come una protezione solare naturale e riduce la capacità della pelle di produrre vitamina D. Le persone con la pelle più scura hanno bisogno di un'esposizione al sole più lunga per produrre quantità adeguate di vitamina D rispetto a quelle con pelle.
  • Man mano che invecchiano, la loro pelle diventa meno efficiente nel produrre vitamina D se esposta alla luce solare. Gli anziani possono anche trascorrere più tempo al chiuso, riducendo ulteriormente la loro esposizione al sole.
  • Sebbene sia possibile ottenere vitamina D da fonti alimentari come pesce grasso, latticini fortificati e tuorli d'uovo, queste fonti potrebbero non fornire quantità sufficienti di vitamina per molte persone. I vegani e le persone con determinate restrizioni dietetiche possono essere maggiormente a rischio di carenza se non consumano cibi fortificati o assumono integratori di vitamina D.
  • L'obesità è un'altra possibile causa. La vitamina D è liposolubile e il grasso corporeo in eccesso può assorbire e trattenere la vitamina D, rendendola meno disponibile per il resto del corpo. Ciò può portare a livelli circolanti più bassi di vitamina D, anche se l'esposizione al sole e l'assunzione dietetica sono adeguate.
  • Disturbi dell'assorbimento: questa causa di carenza di vitamina D si verifica con condizioni mediche che colpiscono il tratto gastrointestinale. Tali sono la celiachia, il morbo di Crohn e la fibrosi cistica. Possono interferire con l'assorbimento della vitamina D dal cibo. Anche le procedure chirurgiche, come la chirurgia di bypass gastrico, possono influenzare l'assorbimento della vitamina D.
  • Anche i disturbi renali o epatici influiscono. I reni e il fegato svolgono un ruolo essenziale nella conversione della vitamina D nella sua forma attiva. La disfunzione o il danneggiamento di questi organi può interferire con il processo di conversione e portare a una carenza.
  • Alcuni farmaci, inclusi anticonvulsivanti, glucocorticoidi, antiretrovirali e alcuni farmaci per la perdita di peso, possono influenzare il metabolismo della vitamina D e contribuire a una carenza.

Autore Ina Dimitrova

Post correlati
- Annuncio -

POPOLARE

NUOVO

- Annuncio -
it_ITIT