giovedì, 18 luglio, 2024
- Annuncio -
inizioCiaoHerpes zoster - trattamento del virus e del dolore

Herpes zoster - trattamento del virus e del dolore

L'herpes zoster, comunemente noto come herpes zoster, è un'infezione virale causata dal virus varicella-zoster (VZV). Questo virus è anche responsabile della varicella. Dopo che una persona si riprende da varicella, il virus rimane latente nel suo sistema nervoso, in particolare nei gangli sensoriali vicino al midollo spinale o ai nervi cranici. L'herpes zoster ha un trattamento. Può e deve essere trattata con farmaci specifici.

Cos'è l'herpes zoster? I sintomi compaiono quando il virus varicella-zoster si riattiva anni dopo. Di solito la causa è un sistema immunitario indebolito o l'invecchiamento. Il virus riattivato viaggia lungo le fibre nervose e provoca dolorose eruzioni cutanee o vesciche in un'area localizzata della pelle. Nella maggior parte dei casi, ciò accade su un lato del corpo o del viso. L'eruzione di solito segue il percorso di un singolo nervo noto come dermatomo.

Alcuni dei sintomi sono eruzioni cutanee dolorose, sensibilità alla luce

donna e lume di candela

Fonte foto Freepik

Il sintomo principale dell'herpes zoster è un'eruzione cutanea dolorosa (spesso in zona del torace), che possono essere preceduti o accompagnati da altri sintomi come febbre, mal di testa, affaticamento e sensibilità alla luce. L'eruzione di solito si sviluppa in grappoli di bolle piene di liquido. Guariscono gradualmente entro due o quattro settimane. Il dolore associato all'herpes zoster può essere grave e può persistere anche dopo che l'eruzione è guarita. La condizione è nota come nevralgia posterpetica.

Come si trasmette il virus dell'herpes?

L'herpes zoster è contagioso per le persone che non hanno avuto la varicella o che non hanno ricevuto il vaccino contro la varicella. Tuttavia, è necessario il contatto diretto con l'eruzione cutanea o le vesciche per contrarre il virus, non attraverso goccioline respiratorie come con la varicella. Si raccomanda che le persone con l'herpes zoster evitino il contatto ravvicinato con le persone a rischio. Si tratta, ad esempio, di donne incinte, neonati e persone con un sistema immunitario compromesso (trapiantati, malati di HIV, ecc.).

Il trattamento per l'herpes zoster di solito include farmaci antivirali per ridurre la gravità e la durata dell'infezione. Funzionano anche antidolorifici, farmaci antinfiammatori e creme o unguenti topici. Alleviano il disagio e accelerano la guarigione.

Il vaccino contro il virus varicella-zoster è registrato nell'UE. Può essere utilizzato anche nelle persone di età pari o superiore a 50 anni per prevenire o ridurre la gravità del fuoco di Sant'Antonio.

pillole medicinali

Il trattamento è principalmente con farmaci antivirali

Il trattamento per l'herpes zoster mira a ridurre la gravità dell'infezione, alleviare i sintomi e accelerare la guarigione. Le principali opzioni di trattamento per l'herpes zoster includono farmaci antivirali, gestione del dolore e cure di supporto. Ecco i principali farmaci utilizzati:

Farmaci antivirali: I farmaci antivirali prescritti sono comunemente usati per trattare l'herpes zoster. Questi farmaci, come aciclovir, valaciclovir e famciclovir, aiutano a inibire la replicazione del virus varicella-zoster. Riducono la gravità e la durata dell'infezione.

Tali farmaci funzionano meglio se iniziati entro 72 ore dall'inizio dell'eruzione cutanea. Pertanto, è importante consultare immediatamente un medico. Il trattamento antivirale viene solitamente somministrato per via orale per una certa durata determinata da un medico.

Antidolorifici: Il dolore associato al fuoco di Sant'Antonio può essere piuttosto intenso. Può persistere anche dopo che l'eruzione è guarita. La condizione è nota come nevralgia post-erpetica (PHN). Pertanto, ai pazienti vengono spesso prescritti antidolorifici da banco come:

  • paracetamolo (Tylenol);
  • farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) come ibuprofene.

In casi più rari, possono essere prescritti antidolorifici più forti, compresi gli oppioidi. Inoltre, alcuni farmaci come gli antidepressivi triciclici o gli anticonvulsivanti possono aiutare a gestire il dolore correlato ai nervi.

Cura della pelle per l'herpes zoster

crema per la pelle

Terapia di supporto: Diverse misure possono essere prese per fornire cure di supporto e promuovere la guarigione durante un'infezione da fuoco di Sant'Antonio. Mantenere pulita l'area interessata è molto importante. Lavare accuratamente l'eruzione cutanea con acqua e sapone neutro aiuta a prevenire le infezioni secondarie.

Applicazione di lozioni o creme lenitive: Lozione alla calamina, creme all'idrocortisone da banco o creme antivirali sono consigliate per alleviare il prurito e il disagio.

Usando impacchi freddi: L'applicazione di impacchi freddi e umidi sull'eruzione cutanea allevia il dolore e riduce l'infiammazione.

Evitare sostanze irritanti: È importante evitare indumenti stretti o ruvidi che potrebbero sfregare contro l'eruzione cutanea. Ciò provoca ulteriore disagio o irritazione.

Mantenere una buona igiene: Per prevenire la diffusione del virus, le persone con l'herpes zoster dovrebbero coprire l'eruzione cutanea con una medicazione sterile e antiaderente. Lavarsi accuratamente le mani dopo aver toccato l'area interessata.
Non ritardare un esame con un medico, uno specialista in malattie infettive o un dermatologo, per una diagnosi accurata e raccomandazioni terapeutiche appropriate. Possono valutare la gravità dell'infezione, tenere conto della tua salute generale.

Quali sono le possibili complicazioni se l'herpes zoster non viene trattato in tempo?

Se l'herpes zoster (herpes zoster) non viene trattato tempestivamente o efficacemente, possono verificarsi diverse complicazioni. La maggior parte dei casi di fuoco di Sant'Antonio si risolve senza complicazioni importanti. Alcune persone, specialmente quelle con un sistema immunitario indebolito o in età avanzata, sono a più alto rischio. Ecco alcune possibili complicazioni che possono verificarsi:

Nevralgia posterpetica (PHN): Questa è la complicanza più comune dell'herpes zoster. PHN si riferisce al dolore persistente nell'area interessata dal fuoco di Sant'Antonio, anche dopo che l'eruzione è guarita. Il dolore può essere grave e debilitante, durare mesi o addirittura anni. Ciò accade quando i nervi danneggiati continuano a inviare segnali di dolore al cervello. Gli anziani sono più suscettibili alla PHN e il rischio aumenta con l'età.

Problemi di vista: Se l'eruzione di fuoco di Sant'Antonio colpisce l'area intorno agli occhi, può portare a varie complicazioni legate agli occhi. Questi possono includere congiuntivite (infiammazione dello strato più esterno dell'occhio), cheratite (infiammazione della cornea), uveite (infiammazione dell'uvea) o anche neurite ottica (infiammazione del nervo ottico). L'assistenza medica tempestiva è fondamentale per prevenire la perdita della vista o altri problemi agli occhi a lungo termine.

Non sottovalutare il rischio di infezioni batteriche

Infezioni batteriche della pelle: Le ferite aperte e le vesciche causate dall'herpes zoster possono creare un'opportunità per le infezioni batteriche. Grattare l'eruzione cutanea o cattive pratiche igieniche può aumentare ulteriormente il rischio di infezione. Le infezioni batteriche possono causare ulteriore dolore, arrossamento, gonfiore e possono richiedere antibiotici per il trattamento.

Complicanze neurologiche: In rari casi, il virus varicella-zoster può colpire il sistema nervoso centrale, portando a complicazioni come la meningite (infiammazione delle membrane intorno al cervello e al midollo spinale) o l'encefalite (infiammazione del cervello). Queste complicazioni possono causare forti mal di testa, confusione, convulsioni e altri sintomi neurologici. L'attenzione medica immediata è fondamentale se si sospettano queste complicazioni.

Danno d'organo: Nelle persone con un sistema immunitario indebolito, come quelle con HIV/AIDS o sottoposte a trattamento immunosoppressivo, l'herpes zoster può potenzialmente colpire gli organi interni. Questo può portare a polmonite, epatite o altre complicazioni d'organo. Tali casi richiedono un intervento medico urgente.

È importante ricordare che la diagnosi precoce, il trattamento e la gestione appropriati possono ridurre notevolmente il rischio di complicanze associate all'herpes zoster. Se sospetti di avere l'herpes zoster o stai riscontrando sintomi coerenti con l'infezione, ti consigliamo di consultare un medico per ricevere cure adeguate e ridurre al minimo le potenziali complicazioni.

Autore Ina Dimitrova

Post correlati
- Annuncio -

POPOLARE

NUOVO

- Annuncio -
it_ITIT